1 > 3 OTTOBRE

Focus Italia

COMPAGNIA ZAPPALÀ DANZA

 

Torna la Compagnia Zappalà Danza con altri due tasselli fondamentali della sua poetica.

In Romeo e Giulietta 1.1 (la sfocatura dei corpi) (1/10), i due protagonisti sono due giovani in una società incapace di comprenderli. In maglietta, calzoncini e scarpe da ginnastica, danzando sulle musiche dei Pink Floyd, John Cage e Sergei Prokofiev, imparano a guardare dentro di sé. Un Romeo e Giulietta che è un atto d’amore verso la vita.

Il sogno di pietra di Rodin ispirato al primo verso de La Beauté di Baudelaire si trasfigura in movimento in I am beautiful (3/10). La danza parla in prima persona. La bellezza esprime il suo splendore attraverso i corpi, al ritmo ipnotico, catartico e sofisticato della musica dei Lautari con le loro inesorabili percussioni. I danzatori sono pietre vive, un’umanità in transito. Una geografia di preludi e attese, azione e sospensioni che ci suggerisce: imaginez.

condividi su: