14 OTTOBRE

Sala Fassbinder
ore 19:00

ACQUISTA

 

VETRINA ITALIA DOMANI/Under35 in Scena

GERMOGLI + INCUBATORE COREOGRAFICO C.I.M.D.

1° movimento + Idillio – Hosanna Excelsis

coreografie Michela Priuli + Lorenzo Morandini

 

Michela Priuli

Michela Priuli si diploma presso la Dancehaus/Accademia Susanna Beltrami e successivamente approfondisce i suoi studi con artisti internazionali quali: Hofesh Schecther, Ohad Naharin, Jos Baker, Johannes Wieland, Marina Mascarell e molti altri. Danza per Sita Ostheimer in Creature of the wild (2017), Marigia Maggipinto in Die liebe kommt die liebe geht (2018) e Kristina Alleyne in Single out (2019). Dal 2016 lavora nella Compagnia Susanna Beltrami, nel 2017 fonda il gruppo DUEDITRE con cui vince residenze presso Sosta Palmizi (2018) e Art Printing House in Lituania (2019). Nel 2019 è coreografa del progetto Fundamentals per la Dancehaus Junior Company e dal 2020 lavora con Annalì Rainoldi. Nel 2021 diventa un’artista sostenuta dal centro di produzione Dancehauspiù con cui crea 1°movimento per la Dancehaus Junior Company. Nel luglio 2021 crea MAYA per il II anno della Oliva Contemporary Dance Project.

Ph Davide Barbieri

Lorenzo Morandini

 

Lorenzo Morandini intraprende gli studi accademici al TNT di Torino dove apprende la tecnica classica e si diploma nel 2013.

Nel 2016 si diploma al Trinity Laban di Londra, dove studia le principali tecniche del Novecento e avvia la propria indagine coreografica.
Dal 2018 al 2021 è fra gli autori di Incubatore CIMD a Milano in cui sviluppa Idillio, selezionato per la Vetrina di Anticorpi XL 2021. Al contempo avvia un percorso personale di ricerca di movimento ispirato a esperienze di training svolte in natura. Il progetto performativo La möa è selezionato per il bando Bodyscapes 2021.

Dal 2021 è fra gli organizzatori del festival Danzare A Monte in Val di Fiemme. Per AZIONIfuoriPOSTO è interprete in Perspectiva, presentato a Oriente Occidente Dance Festival 2020 e CROSS Festival 2021.
Nel 2021 è interprete per Choròs di Alessio Maria Romano durante Oriente Occidente; nello stesso anno avvia la collaborazione con Orizzonte Giovani dove insegna danza contemporanea a gruppi di tutte le età.

Nel 2022 è selezionato dal Teatro Comunale Città di Vicenza come Artista in Rete, azione di sostegno professionale per coreografi emergenti. Il progetto coreografico S è selezionato dalla rete Anticorpi per lo sviluppo nell’azione ResiDance XL.

1° Movimento

di Michela Priuli / DANCEHAUS Company Junior

Ph Matteo Bittante

con Barbara Allegrezza, Niccolò Castagni, Andrea Piras

musiche Tristan und Isolde prelude di Richard Wagner, Unleash the beast di Facteur 

produzione DANCEHAUSpiù

durata 27 minuti

C’è una maschera per la famiglia, una per la società, una per il lavoro. E quando stai solo, resti nessuno Luigi Pirandello

Questo progetto è una riflessione sull’uomo nata durante il periodo di isolamento e distanziamento sociale dovuto all’emergenza COVID-19. Le vicende di quest’ultimo anno hanno messo in discussione la figura stessa dell’uomo che si è trovato da solo nella sua vera casa, il corpo: luogo perfetto in cui accogliere le diverse sfaccettature della nostra psiche e le numerose maschere che quotidianamente indossiamo.

Un’osservazione non semplice che richiede un profondo senso di connessione e ascolto di sé stessi.

1° movimento è la personale ricerca di rappresentazione di alcune di queste maschere, un percorso interiore divenuto fisico, in cui tre personaggi, una moglie, un marito ed una nonna, diventano archetipi e si fanno portatori di questa molteplice natura umana ricca di sfumature, dettagli, luci e di ombre.

Il mio più grande desiderio è che questo lavoro risuoni come un’epifania.

Il primo passo è riconoscere ed accettare quello che siamo, il secondo è ammirare il nostro essere in tutta la sua potenza.

I will never have

this version of me again

let me slow down

and be with her

Always evolving – Rupi Kaur

 

Idillio – Hosanna Excelsis

di e con Lorenzo Morandini

ph Davide Barbieri

musiche e suoni di Giuseppe Verdi e Mattia Nardon

sviluppato all’interno di Incubatore CIMD – Progetto sostenuto da MiBACT

produzione NINA APS

in coproduzione con Festival Danza in Rete-Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza

con la collaborazione di Fabbrica Europa

realizzato nell’ambito del bando Residanza – La casa della nuova coreografia 2019, bando di ospitalità e residenza coreografica azione Gap! Change! Now! Projects for the next dance generation – Movimento Danza 2018/2020

con il sostegno di KOMM TANZ/Passo Nord residenze Compagnia Abbondanza/Bertoni in collaborazione con il Comune di Rovereto

con il sostegno di Oriente Occidente nell’ambito del progetto Residenze Artistiche 2021 – Passo Nord

con il sostegno del Centro di Residenza della Toscana (Armunia – CapoTrave/Kilowatt), Comune di Castiglion Fiorentino

durata: 25 minuti

 

Lorenzo Morandini, artista che nutre particolare interesse per la danza posta in contesti naturali, inonda di vivida luce il suo “Idillio”, destrutturando il meraviglioso “Sanctus” del Requiem verdiano in un gioco coreografico ironico e vivificante, in cui tutto il corpo dell’artista viene stimolato, trasmettendo così anche al pubblico una gioia liberatoria che pervade tutta la platea. Krapp’s last post Mario Bianchi

Un gradito ritorno quello di Lorenzo Morandini che ha frequentato MILANoLTRE con i primissimi studi di Idillio già nel 2019 e 2020 e ci regala quest’anno la versione completa maturata dopo varie rappresentazioni sul territorio nazionale.

Idillio mette in campo il tema del piacere e del godimento contrapposti alla quiete contemplativa, vissuti attraverso esperienze fisiche che generano nel performer forti contrapposizioni di movimento. 
Una riflessione sulle sensazioni primordiali di tensione/urgenza e serenità/calma che caratterizzano la quotidianità dell’uomo e la sua propensione all’appagamento.

Quello di Morandini, dalla brillante e intelligente inventiva, diventa un dialogo costante tra corpo e musica, una ricerca a doppio binario dove il corpo agisce sulla musica e viceversa, esplorando nuove possibilità gestuali e di movimento. Exibart, Giuseppe Di Stefano