3 OTTOBRE

Sala Shakespeare
ore 20.00

DANCE-CARD

MK

Bermudas_Forever

ideazione e coreografia Michele Di Stefano

ACQUISTA  PRENOTA

 

Foto di Andrea Macchia

mk

Il gruppo mk si occupa di coreografia e performance dal 1999 e ruota intorno ad un nucleo originario di artisti costantemente in dialogo con altri performer e progettualità trasversali. Viene da subito invitato nei più importanti festival della nuova scena in Italia e all’estero.

Alla circuitazione degli spettacoli del gruppo si affiancano attività come conferenze, laboratori e proposte sperimentali, tra le quali la Piattaforma della Danza Balinese al Festival di Santarcangelo (2014 e 2015), i progetti per la Biennale Danza 2013-14-15, un dialogo costante con la Scuola Paolo Grassi di Milano e la cura dei cicli di performance Angelo Mai Italia Tropici a Roma. Il coreografo Michele Di Stefano ha collaborato con il Festival Bolzano Danza/Tanz Bozen, con il Festival Internazionale di Terni, con il Teatro di Roma, Aterballetto e la Korean National Contemporary Dance Company e ha partecipato all’Artists Summit del PACT Zollverein di Essen.

 

Foto di Andrea Macchia

cast variabile Philippe Barbut, Biagio Caravano, Marta Ciappina, Andrea Dionisi, Sebastiano Geronimo, Luciano Ariel Lanza, Giovanni Leone, Flora Orciani, Annalì Rainoldi, Laura Scarpini, Loredana Tarnovschi, Alice Cheophe Turati, Francesca Ugolini

live set Bunny Dakota (Industria Indipendente)

luci Giulia Broggi

custom styling Marco Mazzoni, Michele Di Stefano

organizzazione Carlotta Garlanda

distribuzione Jean Francois Mathieu

produzione mk 2019

in collaborazione con Santarcangelo festival

con il contributo del MiBAC

premio UBU 2019 come miglior spettacolo di danza

Bermudas è una coproduzione mk-klm e Bolzano Danza/Tanz Bozen

in collaborazione con AMAT Civitanova Casa della Danza, Residance/Dance Haus Milano, Dialoghi – residenze delle arti performative a Villa Manin Udine, Una diversa geografia/Villa Pravernara Valenza, AngeloMai Roma, L’Arboreto di Mondaino

con il contributo del MiBAC e della Regione Lazio

Bermudas è un sistema coreografico basato su regole semplici e rigorose che producono un moto perpetuo, adottabile da ogni performer come una condizione per esistere accanto agli altri e costruire un mondo ritmicamente condiviso. Il lavoro è ispirato alle teorie del caos, alla generazione di insiemi complessi a partire da condizioni semplici, ai sistemi evolutivi della fisica e della meteorologia.

Progettata per testare la permeabilità della coreografia al mondo esterno e l’efficacia delle informazioni corporee condivise dai performer, Bermudas_Forever ne è la versione della durata di tre ore, che prevede la presenza di due spazi vicini e complementari. Nel primo viene messo in scena il meccanismo coreografico dello spettacolo, aperto alla partecipazione di chiunque voglia farne esperienza dall’interno. Nel secondo spazio le persone desiderose di partecipare vengono istruite brevemente sulle semplici regole necessarie per dialogare immediatamente con i performer e per contribuire a inventare lo sviluppo e la durata di quanto avviene nello spazio adiacente. Si tratta di uno spazio aperto a tutti e senza dress code.

Il sistema coreografico di Bermudas affronta la turbolenza e l’imprevisto accogliendo e modellando i contributi più disparati di corpi imprevedibili e sconosciuti, che portano dentro lo spettacolo il rischio e l’eccitazione dell’incontro. Il linguaggio non è solo linguaggio, ma qualcosa in grado di trasformare il mondo e metterci in contatto l’uno con l’altro.