FABRIZIO FAVALE / LE SUPPLICI

DANZE AMERICANE + NUBLA

domenica 29 settembre

Sala Fassbinder
ore 19.00

ACQUISTA

TARIFFA 2

Promozione dance card

  • danzatore
  • dancer

Ph Sara Deidda

Come la modern e la post-modern dance hanno rotto i confini e ridefinito il movimento? Fabrizio Favale, artista associato, presenta in prima nazionale Danze Americane (selezione NID PLATFORM 2023) e Nubla in cui il coreografo trasferisce la lezione dei maestri che lo hanno formato – Merce Cunningham, Trisha Brown, José Limòn – al giovane duo Boldrini/Petrucci. Costruendo e decostruendo attraverso la sperimentazione in diretta di quelle pratiche “ereditate”, il danzatore cerca gli snodi che consentono possibili evoluzioni, suggerimenti e derive. La ricerca è condivisa in senso empatico fra spettatori e performer, dove insieme assistono ogni volta alla riuscita o meno dell’esperimento.

durata 50 minuti

Crediti

Danze Americane

coreografia e danza Fabrizio Favale

set, costume e art work First Rose

co-produzione Fondazione Teatro Comunale di Vicenza, Festival Danza in Rete, MILANoLTRE Festival, KLm – Kinkaleri / Le Supplici / mk

con il contributo di MIBAC, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna

con il sostegno di h(abita)t – Rete di Spazi per la Danza

il progetto è stato realizzato con il contributo di ResiDanceXL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche, azione del Network Rete AnticorpiXL

lavoro selezionato alla NID – Platform 2023

 

NUBLA

ideazione Fabrizio Favale

una collaborazione Fabrizio Favale & C.G.J. Collettivo Giulio e Jari

danzatori Jari Boldrini e Giulio Petrucci

produzione KLm – Kinkaleri / Le Supplici / mk

con il contributo di MIBAC, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna

lavoro selezionato da ResiDanceXL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche, azione del Network Anticorpi XL

Fabrizio Favale

Artista associato di MILANoLTRE Festival

Scopri la bio

Full Scholarship all’American Dance Festival, Duke University USA 1990. Riceve nel 1996 il “premio della critica come miglior danzatore italiano dell’anno” e nel 2011 la “Medaglia del Presidente della Repubblica al talento coreografico italiano”. I suoi lavori sono invitati in importanti contesti internazionali. È ideatore di progetti di ricerca tra cui: “Le Stagioni Invisibili – Ciclo Coreografico Infinito”, progetto vincitore del Premio di produzione PerChiCrea 2019 di Siae e Mibac; “Piattaforma della Danza Balinese” per Santarcangelo Festival; “Circo Massimo” per il Teatro Duse Bologna. Collabora con musicisti come Mountains, Teho Teardo, Daniela Cattivelli. Recentemente il lavoro Ossidiana è stato invitato alla Biennale de la Danse de Lyon, e il lavoro Circeo è stato coprodotto dal Théâtre National de la Danse Chaillot, Parigi.