29 SETTEMBRE

Sala Shakespeare
ore 20.30

CZD2-GIOVANE COMPAGNIA ZAPPALÀ DANZA

Être + Untitled

coreografie Maud de la Purification + Daniela Bendini e Moritz Ostruschnjak

ACQUISTA  PRENOTA

ph Serena Nicoletti

MoDem CZD

È la giovane compagnia Zappalà Danza, composta dai danzatori scelti al termine del percorso MoDem PRO, prezioso bacino da cui negli anni la compagnia stessa ha attinto per il suo organico. MoDem CZD sempre più si dimostra valido strumento creativo per la nuova generazione di coreografi; gli stessi che, sostenuti dal nostro Centro, manifestano uno speciale interesse nell’impiegare giovani danzatori in possesso di ottime qualità tecniche oltre che di sensibilità e vigore, fonti indispensabili nelle nuove dinamiche e metodologie creative. Ad oggi MoDem CZD ha in repertorio creazioni dei coreografi Amos Ben-Tal, Samir Calixto, Daniela Bendini/Mortiz Ostruschnjak, Manfredi Perego, Maud de la Purification, Milan Tomasik, Seifeddine Manai, Giovanni Scarcella e Roberto Zappalà. In passato hanno realizzato creazioni anche Giovanna Velardi, Loris Petrillo, Helge Letonja, Davide Sportelli, Yuval Pick, Gabriella Maiorino e molti altri.

Untitled ph Serena Nicoletti

Être 

coreografia Maud de la Purification

assistente Pietro Firrincieli

interpreti Daniel Conant, Amandine Lamouroux, Gaia Occhipinti, Madison Rose Pomarico

musiche Diego Panarello, Hiroshi Yoshimura, Alva Noto, Nils Frahm, J.S.Bach/Meimoun Goldberg Variation per quartetto di archi ‘Quatuor Ardeo’

assistente alle musiche Andrea Scuderi

costumi Lauren Steel

scenografia Beadicarta con la collaborazione di Harvey Peña

produzione Scenario Pubblico/CZD – Centro Nazionale di Produzione della Danza

durata 40’

prima nazionale

 

Untitled

coreografia, costumi e luci Daniela Bendini, Moritz Ostruschnjak

interpreti Carmine Caruso, Daniel Conant, Madison Rose Pomarico, Francesca Santamaria, Marie Sheehy

musica Lechuga Zafiro, Visible Cloaks, Jean Philippe Rameau, Amnesia Scanner, Ice Eyes, Amnesia Scanner, Domenico Scarlatti, Dj Nigga Fox

produzione Scenario Pubblico/ CZD-Centro Nazionale di Produzione della Danza

durata 30’

 

Maud de la Purification dal 2011 è danzatrice, assistente, docente MoDem e poi coreografa associata della Compagnia catanese. Descrive Être come «un osservatore calmo contempla lo spazio infinito artefice della prima vibrazione da cui si genera un microcosmo armonico. In un viaggio nel tempo, l’armonia di quel mondo viene sostituita dal rumore dei pensieri, dalle forze prive di ordine, conflittuali e manipolatrici. Ancora una volta, sarà la sua presenza a riportare l’equilibrio».

Il coreografo come copista. Moritz Ostruschnjak e Daniela Bendini collaborano dal 2012 e hanno residenza a Monaco di Baviera. Hanno imposto una regola a se stessi per Untitled: nessun elemento della performance può essere originale. Ogni movimento, ogni suono, ogni immagine è un objet trouvé dal web. Dalla coreografia contemporanea all’Harlem Shake, dalla Dubstep alla pubblicità shampoo, tutto è mescolato, riorganizzato e ricombinato. Un dance mashup che pone la questione della paternità artistica nell’era digitale. 

An opportunity to get a more complete idea of the work that Roberto Zappalà is carrying out with the new generations of dancers, starting from the MoDem language he developed, and at the same time an opportunity for the young people who followed him, to face guest choreographers and the audience of an international festival. On stage the works by Maud de la Purification, a premiere here, and that of Daniela Bendini and Moritz Ostruschnjak.